Home » Contributi forfettari

Regime forfettario 2021: contributi e agevolazioni.

Tutto quello che c’è da sapere sulle agevolazioni contributive previste per i forfettari.

Il regime forfettario prevede, fin dalla sua istituzione, una serie di agevolazioni contributive per diverse categorie di soggetti.

In precedenza, a beneficiare dell’agevolazione ai fini della determinazione dei contributi previdenziali erano solamente gli imprenditori individuali iscritti alla gestione IVS artigiani – commercianti.

Fino al dicembre 2015 era previsto che i forfettari non dovessero applicare il minimale contributivo secondo la Legge 233/1990, ai fini del versamento dei contributi, e dunque di applicare le aliquote previste per le gestioni artigiani e commercianti solo sul reddito dichiarato.

Con la Legge n. 208/2015 le cose sono cambiate: a partire dal 1 gennaio 2016, infatti, è stato sancito che “il reddito forfettario determinato ai sensi dei precedenti commi costituisce base imponibile ai sensi dell’articolo 1 della legge 2 agosto 1990, n. 233. Su tale reddito si applica la contribuzione dovuta ai fini previdenziali, ridotta del 35%. Si applica, per l’accredito della contribuzione, la disposizione di cui all’articolo 2, comma 29, della legge 8 agosto 1995, n. 335”.

Decade quindi l’esonero dal pagamento dei contributi minimi per i forfettari imprenditori iscritti alla gestione IVS artigiani – commercianti presso l’Inps, ma viene stabilita una riduzione del 35% sulla contribuzione dovuta a fini previdenziali.

Per accedere a tale agevolazione, occorre presentare una specifica comunicazione telematica:

  • I contribuenti che iniziano una nuova attività aderendo al regime forfettario dovranno effettuare la domanda in via telematica tramite il cassetto previdenziale artigiani commercianti tempestivamente dalla data di ricezione della delibera di avvenuta iscrizione alla Gestione Inps;
  • i soggetti che hanno un’attività già avviata dovranno presentare la domanda entro il 28 febbraio di ciascun anno, sempre tramite cassetto previdenziale artigiani commercianti disponibile sul sito dell’Inps. Nel caso tale termine non venga rispettato, il soggetto in questione non potrà accedere all’agevolazione, ma potrà farne nuovamente domanda per l’anno successivo.