Fattura elettronica Italia – San Marino, le novità del sistema transfrontaliero

Fatturazione Elettronica San Marino

Fattura elettronica Italia – San Marino, dal primo ottobre si potrà optare per la fatturazione elettronica su sistema unico transfrontaliero. Ecco i dettagli sulle novità.

Dal primo ottobre sarà avviato il periodo transitorio che precede l’introduzione ufficiale del sistema unico transfrontaliero per la fatturazione elettronica tra gli operatori economici italiani e quelli residenti a San Marino. Il sistema entrerà formalmente in vigore il 1 luglio 2022.

Fattura elettronica verso San Marino: come funziona

Il sistema selezionato si basa su due elementi fondamentali, vale a dire le piattaforme di interscambio nazionali SdI (Sistema di Interscambio) e l’HUB-SM. Quest’ultima piattaforma, gestita dall’Ufficio Tributario della Repubblica di San Marino, rappresenta una tappa obbligatoria del file di fattura: l’Agenzia delle Entrate, infatti, non potrà prendere in lavorazione fatture che non sono state recapitate al SdI tramite l’HUB-SM.

Questo sistema si può considerare a tutti gli effetti un esperimento in previsione di un futuro interfacciamento del SdI con altri sistemi europei e mondiali di fatturazione elettronica.

Fattura elettronica Italia-San Marino, la norma

Il riferimento normativo che introduce l’obbligo di fatturazione elettronica nei rapporti commerciali con San Marino è nell’articolo 12 del decreto-legge crescita n. 34/2019. La misura è ritenuta urgente e strategica dal Governo e per renderla operativa, si andrà a modificare il decreto ministeriale del 24 dicembre 1993, che regola ai fini IVA i rapporti commerciali tra Italia e San Marino, prevedendo l’obbligo di emettere una fattura cartacea in quattro esemplari rispetto agli operatori con sede, residenza o domicilio presso la Repubblica di San Marino.

Come fare la fattura elettronica Italia – San Marino

Per emettere una fattura elettronica per interscambio commerciale tra Italia e San Marino l’operatore dovrà compilare un apposito modulo in formato elettronico, indicando per ogni tipologia di merce l’aliquota e l’imposta sulle importazioni. Tale modulo dovrà essere inviato telematicamente all’Ufficio Tributario, che si occupa di convalidare la regolarità delle fatture.
Nel caso si ricevano fatture e note di variazione in formato cartaceo, queste dovranno essere sempre consegnate all’Ufficio Tributario, in duplice copia, e sarà cura dell’operatore sammarinese consegnarle al proprio cedente. In ogni caso, l’imposta sulle importazioni sarà a carico dell’acquirente.

Se l’asse delle fatture elettroniche Italia – San Marino dovesse superare con successo questo momento di transizione, potrebbe rappresentare il primo passo verso una futura estensione dell’interfacciamento dell’SdI con altri sistemi di fatturazione elettronica anche a livello europeo e mondiale, velocizzando così gli scambi tra i soggetti e migliorando il controllo sulle fatture in transito.

Cerchi un software semplice per la creazione di Fatture Elettroniche?

Abbiamo la soluzione che fa per te!

Yerp! è un software online che ti permette di creare e gestire in modo davvero semplice e completo le fatture, oltre ad altri documenti aziendali come preventivi, fatture elettroniche, ddt, ecc. Puoi provarlo gratuitamente per 30 giorni!

Provalo subito!

Leggi anche: