Come fare un preventivo? Qualche consiglio per non sbagliare!

Come fare un preventivo

Tutto quello che devi sapere per fare un preventivo a regola d’arte, che convinca il cliente a firmare il contratto.

Sai creare un preventivo chiaro e convincente, che sappia fare la differenza nella chiusura del contratto? Se non hai mai dato la giusta importanza a questo aspetto, è ora che tu sappia che un preventivo realizzato a regola d’arte può avere nel cogliere preziose opportunità di business.

Che cos’è un preventivo

In poche parole, un preventivo consiste nel calcolo dei costi previsti per un lavoro e serve a definire nel dettaglio il prezzo totale per una commissione. Spesso si configura come una proposta di contratto, che il professionista rivolge al cliente, allo scopo di ottenere un contratto firmato.
Non è soltanto un mero documento formale, ma rappresenta una delle opportunità che il professionista ha a disposizione per fare la differenza e per dimostrare al potenziale cliente il proprio valore. Non è sbagliato pensare al preventivo come ad una sorta di biglietto da visita, in grado di includere non soltanto la propria tariffa, ma soprattutto l’attività che si svolge e la propria professionalità.

Come fare un preventivo

Per realizzare un preventivo che sappia attirare l’attenzione e che convinca il cliente a cederti il lavoro nel minor tempo possibile, bisogna innanzitutto assicurarsi che il documento dimostri puntualità, chiarezza, competenza e serietà nel proprio lavoro. Inoltre, è importante ricordare che, pur essendo un documento che racconta la propria attività, questo deve essere pensato e costruito sulle aspettative del cliente, e dunque deve rispondere in maniera precisa alle sue specifiche richieste.
Vediamo ora quali elementi bisogna curare nei minimi dettagli per ottenere così un preventivo personalizzato, chiaro e altamente professionale.

Data

Quando si tratta di contrattare, è bene non essere frettolosi, ma senza prendersi troppo tempo. Avere la tempestività giusta permette di far capire al cliente la prontezza della tua risposta nelle comunicazioni. A considerazione di ciò, e buona norma riportare sempre ben in vista la data in cui si presenta il preventivo.

Scadenza dell’offerta

Anche se non tutti apprezzano questa scelta, considerare una data di scadenza di una data proposta commerciale è la scelta migliore in un mercato ormai in costante movimento. I prezzi oscillano ed esistono infiniti fattori che possono cambiare il valore o il contenuto della propria proposta. Chiaramente, è importante non essere troppo fiscali e non imporre scadenze a breve termine, cosa che rischierebbe di mettere il cliente sotto pressione.

Informazioni sulle parti

Capita spesso che un preventivo non abbia risposta poiché il destinatario non sa a chi rivolgersi. È fondamentale, perciò, mettere bene in vista all’interno del preventivo tutte le informazioni su entrambe le parti: nomi, qualifiche, ragioni sociali, partite IVA e soprattutto recapiti. Questo permette di assicurarsi un canale di comunicazione diretto che possa agevolare lo sviluppo della contrattazione.

Occhio alla forma

Il tono del preventivo deve essere modulato sulla base del cliente con cui si ha a che fare. Utilizzare un linguaggio più tecnico, ad esempio, può essere una buona scelta se si parla con un esperto, ma in altri casi si rischia di mettere il cliente a disagio, o peggio di non essere chiari, cosa che non favorisce di certo la firma del contratto.
Perché il preventivo sia meglio fruibile, è possibile utilizzare grassetti, sottolineature ed elenchi che evidenzino ciò che si è interessati a mettere in luce agli occhi del cliente.
Soprattutto, è bene assicurarsi di non aver lasciato refusi o passaggi poco chiari.

Costo del lavoro

La parte dei costi è un elemento fondamentale all’interno del preventivo, e pertanto deve essere estremamente chiaro.
Per maggiore praticità e chiarezza, si può utilizzare un elenco a punti per elencare le diverse voci di costo e, alla fine, applicare il prezzo definitivo, comprensivo di IVA, ritenuta d’acconto, rivalsa INPS ed altre imposte previste dal regime fiscale di appartenenza.
Se si intende applicare uno sconto, è importante che questo sia ben evidenziato e, possibilmente, sottoposto ad una certa scadenza che invogli il cliente ad accettare nel minor tempo possibile. In particolare, se si tratta di una cifra importante, è preferibile utilizzare una percentuale.
Per quanto riguarda ulteriori aggiunte o lavori extra non previsti dal preventivo, occorre fare una puntualizzazione importante. Il cliente deve essere ben consapevole del fatto che qualunque ulteriore richiesta al di fuori del lavoro pattuito avrà un costo extra. Ciò è importante per evitare di trovarsi in seria difficoltà con un cliente difficile.

Tempi di consegna

È sempre preferibile chiarire al meglio questo dettaglio e specificare che il lavoro inizierà a partire dall’accettazione del preventivo e non dalla sua presentazione. Ovviamente, è opportuno assicurarsi di essere in grado di garantire una certa data di consegna, considerando anche fattori come eventuale ricezione di componenti, informazioni da parte di terzi, ecc.

Pagamenti

È consigliabile inserire all’interno del preventivo tutte le informazioni circa le modalità e i tempi con cui si desidera essere pagati. Se il costo complessivo è alto, si può richiedere un acconto, oppure un pagamento rateizzato.

Firma

Infine, bisogna lasciare uno spazio che consenta al cliente di apporre la firma e dunque di accettare il preventivo. A questo punto, occorre farne due copie per entrambe le parti.

Modelli di preventivo

Il modo migliore per essere sempre preparati e tempestivi è creare dei modelli di preventivo ad hoc, strutturati in modo da contenere tutte le informazioni necessarie senza però sacrificare l’identità della tua impresa.
Con Yerp! puoi creare in maniera veloce, intuitiva ed efficace dei preventivi pronti per essere compilati, in piena autonomia.
Personalizza il tuo documento compilando i vari campi, e genera un preventivo ben strutturato ed altamente professionale, pronto per essere firmato dai tuoi clienti!

Cerchi un software semplice per la creazione di Preventivi professionali?

Abbiamo la soluzione che fa per te!

Yerp! è un software online che ti permette di gestire in modo davvero semplice e completo i preventivi, oltre ad altri documenti aziendali come fatture, fatture elettroniche, ddt, ecc. Puoi provarlo gratuitamente per 30 giorni!

Provalo subito!

Leggi anche: