Fattura Regime Forfettario 2021: fac simile, esempio, dati, diciture obbligatorie e altri dettagli

Fatture Regime Forfettario esempio

Come si compila una fattura nel regime forfettario? Quali sono i dati e le diciture obbligatorie? Ecco tutti i dettagli e un esempio di fattura creata con Yerp!

Emettere e numerare fatture è tra i pochi obblighi imposti ai contribuenti titolari di partita IVA nel regime forfettario. Per compilare in modo adeguato una fattura è fondamentale imparare a conoscere quali sono i campi obbligatori, le diciture da utilizzare e quali dati risultano indispensabili per essere in regola.

Ecco quindi una semplice guida rivolta ai forfettari per comprendere come compilare ed emettere correttamente la propria fattura.

I dati obbligatori della fattura in regime forfettario

La prima cosa da sapere nella compilazione della fattura per regime forfettario riguarda i dati obbligatori da inserire, comuni a tutti i regimi fiscali e stabiliti dall’art. 21, comma 2, D.P.R. 633/1972.

  • data di emissione;
  • numero progressivo di emissione, che identifichi la fattura in modo univoco;
  • dati del fornitore (nome della ditta/denominazione/ragione sociale, indirizzo e numero della partita IVA);
  • dati del cliente (ditta, denominazione o ragione sociale, nome e cognome e indirizzo);
  • descrizione delle merci o dei servizi offerti, includendo natura, quantità, qualità e prezzo;
  • eventuali sconti, spese accessorie e spese previste;
  • la data di fornitura del prodotto/servizio oppure quella in cui il cliente corrisponde completamente o parzialmente l’importo dovuto, purché sia diversa dalla data di emissione della fattura (a partire dal 1° luglio 2019, data in cui è entrato in vigore l’articolo 11, D.L. 119/2018);
  • il totale della fattura.

La Fattura nel Regime Forfettario: le diciture da utilizzare

Una volta definiti i dati obbligatori di base, occorre inserire le informazioni che attestano l’adesione al regime forfettario e quindi le semplificazioni fiscali a cui si ha accesso.
Nello specifico, vi sono tre diciture fondamentali da considerare che, se non presenti, renderanno la fattura irregolare.

Esenzione applicazione dell’IVA

I contribuenti in regime forfettario hanno l’obbligo di comunicare chiaramente in fattura che sull’importo del documento non è stata applicata l’IVA, poiché esenti da tale procedura. In questo caso, la dicitura da inserire è “Operazione senza applicazione dell’IVA, effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, l. n. 190 del 2014 così come modificato dalla l. n. 208 del 2015 e dalla l. n. 145 del 2018”.

Assolvimento della marca da bollo

Al fine di validare la fattura, bisogna applicare una marca da bollo del costo di 2€ nel caso l’importo superi i 77,47€. È possibile informare il cliente circa quest’obbligo attraverso la semplice dicitura “Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro”.

Operazione non soggetta a ritenuta d’acconto

Una delle semplificazioni offerte dal regime forfettario è l’esenzione dalla ritenuta d’acconto, sia per il titolare che per i clienti. La dicitura da applicare in questo caso è: “operazione non soggetta a ritenuta alla fonte a titolo di acconto ai sensi dell’articolo 1, comma 67, l. n. 190 del 2014 e successive modificazioni”. In questo modo, il cliente sarà consapevole di non dover applicare a sua volta la ritenuta d’acconto quando emetterà a sua volta una fattura indirizzata al forfettario.

Esempio fattura regime forfettario

Esempio fattura regime forfettario

Tempi di emissione della fattura

Compilata correttamente la fattura, si passa all’emissione e quindi all’invio al cliente. È possibile procedere all’emissione subito dopo la consegna del prodotto venduto o il completamento del servizio offerto, entro i 12 giorni successivi a tale data, oppure entro il 15 del mese seguente. A seconda del momento in cui la fattura viene emessa, si potrà definirla immediata o differita.

Crea fatture a norma e senza rischio di errori con Yerp!

Se sei il titolare di una partita IVA in regime forfettario e vuoi essere sicuro di compilare in modo corretto le tue fatture, affidati al gestionale di fatturazione YERP!.

Con YERP, la gestione della tua fatturazione è semplice, intuitiva e regolare. Il software ti permette di creare ed emettere fatture, di controllare le scadenze, di archiviare in modo sicuro i tuoi documenti e di gestire tutta la tua documentazione in modo pratico e veloce.
Migliora la gestione della tua fatturazione e lavora con più serenità: adotta subito il software gestionale di fatturazione YERP.

Cerchi un software per la gestione della Fatturazione Elettronica?

Abbiamo la soluzione che fa per te!

Yerp! è il primo software che ti permette di gestire in modo davvero semplice e completo la fatturazione elettronica,
dalla creazione del documento passando all’invio, spedizione e conservazione in cloud per 10 anni.
Senza firma digitale, senza codice destinatario: pensiamo a tutto noi!

Provalo subito!